IL PATRIARCATO ANGLICANO - STATO PONTIFICIO
CHIESA ROMANO CATTOLICA DI RITO ANGLICANO

 

 



 

 

 

 


Arcipadre papa Rutherfordo (Cardinale Johnson) è autore di diversi libri e di molti articoli revisionati dei pari per riviste accademiche ed articoli per altri pubblicazioni. Ha scritto sui temi della teologia, l'economia, la liturgia, l'etica, il governo, la scienza del comportamento, la matematica, e la storia, tra gli altri.

 

Libri >

Articoli >

Scritti Pastorali >


Opere Scritte

Biografia

Servizio Umanitario

Esplorazione

Presentazioni

Ministero Religioso

Chiesa

Vocazioni

Guardia di Walsingham

Economia Globale

Carità Ecclesiali Globali

Contatto


Website ufficiale di Arcipadre papa Rutherfordo (Cardinale Johnson), Principe e Coadiutore di Roma, Vescovo di S. Stefano.
avviso di opera protetta da diritto d'autore © Copyright 2008-2021. Tutti i diritti riservati.
Pagine scritte in italiano ed in inglese internazionale.

Il Patriarcato Anglicano (Chiesa Romano Cattolica di Rito Anglicano) è una sovranità ecclesiastica per diritto di Roma con un governo indipendente a stato consultivo speciale col Consiglio Economico e Sociale delle Nazioni Unite. Inoltre, discendiamo dalla Sede di Utrecht, a cui fu concessa l'autonomia nel 1145 da Papa Eugenio III e confermata nel 1520 da Papa Leone X nella Bolla Debitum Pastoralis, questo diritto divenne noto come Privilegio Leonino. Come l'unico successore di Papa Leone X e successore temporale di San Pietro Apostolo in Italia ed in Britannia, il Patriarcato è pienamente cattolico e detiene la stessa autorità canonica della Comunione Romana (Vaticano). Il Patriarcato è il successore ecclesiastico di Roma temporale, il patrimonio temporale dell'Impero Romano rivendicato storicamente di diritto del papato. La successione passò al Patriarcato dopo Benedetto XVI per diritto di Roma e Firenze, con l'Arcipadre (Vescovo di San Stefano) con autorità papale come successore temporale di San Pietro, e il Papa (Vescovo di Roma) come successore spirituale di San Pietro e de facto sovrano dello Stato della Città del Vaticano.